I potenziali evocati: un valido ausilio nella diagnostica delle malattie neurologiche

I potenziali evocati rappresentano un gruppo eterogeneo di indagini elettrofisiologiche, il cui scopo è quello di verificare la corretta trasmissione dell’impulso nervoso all’interno di uno o più sistemi motori o sensoriali. In sostanza, tramite l’impiego di apparecchiature elettroniche (amplificatori) e personal computers, i potenziali evocati ci danno importanti informazioni sulla capacità del nostro sistema > Continua a leggere

Quando è necessario devitalizzare un dente e quanto tempo ci vuole? Ecco un approfondimento

Nonostante tutte le precauzioni che possiamo prendere in termini di igiene e dieta, possiamo sviluppare carie. Se non trattata, la carie può raggiungere irreversibilmente la polpa. L’unica soluzione per calmare il dolore è la canalizzazione della radice del dente in modo da permettere al paziente di masticare normalmente e senza problemi o fastidi. Vediamo di seguito un approfondimento e alcune informazioni fornite da professionisti del settore come Centro Odontoiatrico Grimaldi a > Continua a leggere

Iniziare la psicoterapia: quando è utile?

iniziare-la-psicoterapia

La salute mentale, lo sappiamo bene, è importante almeno quanto quella fisica. Ecco perché è bene cercare di prendersi cura della salute della mente e del cervello, e cercare di farlo senza vergogna e paura di pregiudizi. Ad esempio, molte persone non si fidano a recarsi in psicoterapia o hanno vergogna di rivolgersi ad uno specialista della salute mentale. Si tratta di un vero errore, perché > Continua a leggere

Irritazioni cutanee: le cause e i rimedi naturali

La pelle è una parte del nostro corpo molto delicata, ma diversificata. Avete letto bene, la pelle che ricopre in nostro corpo è diversa. Nella parte del bicipite e sui fianchi è ricca di terminazioni nervose, quindi è molto delicata, mentre la pelle del viso è soggetta ad una sebo regolazione che gli permette di riuscire a sopportare gli attacchi del freddo.

Oltre a questo, essa soffre di diverse irritazioni cutanee che spesso provocano:

  • Piaghe
  • Arrossamenti
  • Infezioni
  • Prurito

A questo punto vogliamo sottolineare proprio che, quando > Continua a leggere

Cause del gonfiore addominale: perché la nostra pancia è un pallone?

Capita a molti di noi di avvertire una sgradevole sensazione di pancia gonfia. Quali possono essere le cause? Vediamo insieme i motivi del gonfiore addominale.

Gonfiore dell’addome: alcune cause diffuse

Se accusiamo fastidio, quali potrebbero essere le cause del gonfiore addominale? Ecco alcune condizioni che possono dare luogo a gonfiori all’addome:

  • Ingestione di aria: Nota come aerofagia, l’ingestione di aria è frequente quando mangiamo troppo velocemente. Ciò può dare luogo ad accumuli di gas a livello intestinale, con conseguenti gonfiore, meteorismo e flatulenza.
  • Assunzione di alcuni cibi e bevande: Bibite gassate, zuccheri degli alimenti industriali possono fermentare a livello intestinale, causando una sgradevole sensazione di gonfiore.
  • Intolleranze alimentari: In caso di intolleranza al lattosio o al glutine, ad esempio, è spesso presente il gonfiore addominale che si associa ad altri sintomi quali nausea, crampi, cefalea, stanchezza diffusa, stipsi o diarrea. 
  • Irritabilità intestinale: La sindrome del colon irritabile è una sgradevole condizione che può acuirsi o diminuire nel corso della nostra vita. Oltre al gonfiore, possono comparire stitichezza e diarrea, spesso a fasi alterne. 

Gonfiore addominale e dieta errata: quale correlazione?

Spesso la nostra alimentazione è influenzata da alcune abitudini sbagliate che possono incidere negativamente sull’equilibrio del nostro intestino.

> Continua a leggere