Come fa uno studio grafico a realizzare una immagine coordinata

immagine coordinata

I colori che vediamo e che popolano il nostro mondo scaturiscono in noi delle emozioni inconsce, che sono state studiate e catalogate nel tempo da esperti in vari settori. Oggi gli stimoli che ciascun colore provoca nella nostra mente sono utilizzati da ogni studio grafico pubblicitario, per trasmettere messaggi, suggerire sensazioni, e più in generale, per catturare l’inconscio e veicolare messaggi ben precisi.

Chiunque abbia un prodotto o un idea, cerca di comunicare attraverso l’immagine ed i colori quello che vuole promuovere, ma non tutti riescono nell’impresa di indurre l’acquirente ad acquistare la loro merce attraverso forme e colori della pubblicità.

Solo i colori che hanno armonia, che sanno essere incisivi, che ispirano a comprare il prodotto proposto, quelli armonizzati tra loro che fanno breccia nel nostro inconscio attraverso una immagine coordinata di forma e colore, facendoci di fatto entrare in sintonia con un determinato prodotto, sono quelli giusti che ogni grafico pubblicitario dovrebbe utilizzare.

Infatti, ti sarai chiesto almeno per una volta, cosa ti spinge a prendere un prodotto da uno scaffale piuttosto che un altro. È l’immagine accattivante, i colori equilibrati, le scritte armoniose che rendono il messaggio diretto e in molti casi vincente.

Anche l’immagine coordinata rientra in questo contesto. Essa deve essere ben studiata e, per poter essere vincente, dovrà essere riportata su tutti i prodotti dello stesso venditore.

L’immagine coordinata è il modo più diretto ed efficace, che si adotta, per comunicare la personalità ed il ruolo effettivo della propria attività, sia essa commerciale che amatoriale e per lanciare i prodotti nel mondo del mercato.

Ecco… queste due parole, “immagine” e “coordinata”, le avrai sentite pronunciare molte volte da persone che hanno un attività commerciale, che hanno un prodotto da presentare o più semplicemente dallo studio grafico pubblicitario a cui ti sei rivolto.

I grandi marchi di distribuzione hanno studiato a fondo questa strategia di comunicazione ed hanno coordinato tutti i loro prodotti ma non solo; hanno anche coordinato tutto quello che fa parte dell’azienda.

Mi spiego meglio: prendiamo in considerazione una nota marca alimentare italiana che produce pasta, biscotti ed altri prodotti alimentari. La sua immagine coordinata la ritroverai ovunque, dalle scatole dei biscotti, a quelle della pasta, passando per i sughi pronti. Gli stessi colori poi li trovi sull’abbigliamento dei dipendenti, e su tutto il materiale promozionale cartaceo, (manifesti, volantini biglietti da visita, gadget aziendali) e tutto quello che viene messo in circolo dall’azienda stessa. Questa è l’immagine coordinata. Lo studio grafico pubblicitario che l’ha creata merita davvero un forte applauso.

Detto questo, non vuol dire che a te servano tutte queste miriadi di prodotti

coordinati tra loro, ma sicuramente anche se hai in mente una piccola attività, hai necessariamente bisogno di presentarti in modo ordinato, coerente e coordinato se vuoi dare una fondamentale impressione vincente ai tuoi possibili clienti.

E questo è un dato di fatto.

Ora ti starai chiedendo: “si va beh, ma come si fa?”. Ora lo spiego…

L’immagine coordinata è l’insieme dei simboli, colori, caratteri che definiscono l’identità di una azienda di un marchio o di un prodotto. La coerenza e coesistenza tra loro li rende coordinati.

Per ottenere un buon risultato occorre affidarsi ad uno studio grafico pubblicitario che ne ha studiato le dinamiche, il quale, seguendo le tue indicazioni, produrrà per te un immagine coordinata.

In questo campo, non esiste spazio per l’improvvisazione o al fai da te. Un logo sbagliato, un’immagine coordinata sbagliata, può decretare il fallimento di una intera attività commerciale.

Ovviamente devi avere già in mente cosa vuole comunicare la tua immagine.

Avrai in mente magari un concetto di freschezza, dinamicità, innovazione, o avrai molte altre indicazioni, ognuna delle quali andrà abbinata ad un colore non casuale. Un colore che secondo alcuni studi accreditati trasmette a livello inconscio uno stato d’animo. Tale stato ci rende più o meno predisposti all’approccio con un determinato prodotto o marchio.

Il rosso ad esempio è ottimista, vitale, attivo, passionale, simboleggia il calore, il movimento.

Il bianco è il colore della purezza, rappresenta la nascita, l’innovazione.

Questi abbinamenti tra colore e stati d’animo, sono stati studiati per anni e ancora oggi sono sotto esame.

Partire da queste considerazioni è fondamentale per preparare la base di una buona immagine coordinata. Così come sono fondamentali anche le eventuali immagini o simboli da integrare all’interno del coordinato aziendale.

Detto questo, se hai intenzione di creare l’immagine coordinata della tua attività, ti consiglio di reperire quanto più materiale possibile che identifichi la tua strategia di comunicazione, recuperare tutti quegli elementi che possono dare il giusto spunto ad uno studio grafico per elaborare la TUA personalissima immagine coordinata.

Foto, disegni, stili di carattere, una breve storia della tua attività. Vedrai, saranno tutti elementi che riusciranno ad affinare al meglio il tuo progetto di immagine coordinata e metteranno lo studio grafico pubblicitario a cui ti rivolgi nelle migliori condizioni lavorative possibili.