Quale mini pc comprare?

quale mini pc comprare_600x600

Un mini PC è un piccolo dispositivo, non solo portatile ma anche tascabile, che consente di avere sempre con sé un ufficio miniaturizzato. Consente lo svolgimento di parecchie delle normali attività per cui un PC è stato progettato, ma con il vantaggio di avere peso e dimensioni davvero ridottissime. In questo articolo andremo ad esplorare il mondo dei mini PC.

Se si sta valutando l’acquisto di tale prodotto, allora è bene tenere conto di alcune considerazioni preliminari.

La prima, si tratta di dispositivi tecnologici che, almeno per quelli appartenenti alle fasce di prezzo inferiori, offrono prestazioni non di potenza eccelsa perché sono unità progettate più per venire incontro ad esigenze di comodità e di facilità di trasporto. Tuttavia, a prescindere dall’impatto economico più o meno elevato, c’è da dire che tutti i mini PC sono perfettamente in grado di ottemperare allo svolgimento delle mansioni quotidiane: consultazione della posta elettronica, programmi di videoscrittura e consultazione di internet sono solo alcuni degli esempi concreti di ciò che è possibile fare con questi prodotti. Naturalmente, i prodotti più raffinati e performanti si rivelano eccellenti sotto ogni profilo e ideali per sostituire in tutto e per tutto un pc tradizionale – fisso o portatile che sia – però, è ovvio, in questo caso il costo tende a salire in proporzione.

La seconda, dispositivi che montino in assoluto sistemi Android ce ne sono, ma la gamma di modelli disponibili è piuttosto ridotta. Per contro, però, esistono mini PC che si avvalgono della possibilità di scegliere se usare o Windows o Android, e questa potrebbe essere una valida alternativa, e in questo caso, si tratta di mini PC dual bot o dual OS, come vengono definiti in gergo tecnico.

La logica principale che potrebbe essere sottesa alla necessità di acquistare un mini PC è quella di risparmiare spazio: le dimensioni davvero ridotte sono un vantaggio, soprattutto se si ha necessità di portarlo con sé ad esempio durante viaggi o trasferte lavorative. Ma ve n’è anche un’altra, di non secondaria importanza: acquistando un dispositivo di questo genere si ottiene anche un risparmio notevole in termini economici di solito davvero concreto se ci si rivolge a prodotti appartenenti alle fasce di prezzo basse o medie; se invece si cerca un prodotto che garantisce elevati standard qualitativi e performances che non hanno nulla da invidiare ad un PC tradizionale, allora è meglio dimenticarsi della questione del risparmio economico.

Per chi desiderasse maggiori informazioni a riguardo, il suggerimento è quello di consultare il sito migliortvbox.it, che offre una sezione completa ed esaustiva di questi dispositivi.

Sebbene tradizionalmente i mini PC siano considerati macchine secondarie, ciò non vuol dire che siano di scarso livello oppure che siano di scarsa qualità. Anzi: vi sono esempi di mini PC che sono davvero degli ottimi sostitutivi di un computer tradizionale. Tutti i mini PC, a prescindere dal loro costo, sono l’ideale per riversarvi all’interno archivi fotografici e documenti video, nonché filmati; inoltre, garantiscono la perfetta usabilità di software leggeri, e ciò li rende perfetti per consultazioni rapide in caso di bisogno.

Per gli amanti dell’assemblamento fai-da-te, una bella notizia: i mini PC cosiddetti “barebone” possono essere creati in maniera autonoma, comprando componenti adatte allo scopo.

Ed ora, qualche esempio concreto di modelli di mini PC in commercio, con alcune informazioni tecniche da tenere presenti, che potrebbero aiutare nell’acquisto di una macchina di questo tipo.

Incominciamo con un prodotto che appartiene ad una fascia di prezzo bassa, ovvero compresa tra i 100 ed i 200 euro. Si tratta di Beelink Z83 II: esso consente di sfruttare Windows per le principali mansioni elementari, visualizzandolo su un monitor oppure sulla propria televisione domestica. Il processore montato è Intel Atom Cherry Trail in formato x5-Z8350, quad-core a 64-bit da 1.44 Ghz; ad esso sono associati 2 GB di RAM DDR3 e 32 GB di memoria interna. Il sistema operativo installato è Windows 10 e viene garantita la possibilità di visualizzare contenuti con una risoluzione fino a 4K. Sono presenti sia la connettività Bluetooth 4.0 che quella Wi-Fi b/g/n dual-band.

Salendo ad una fascia di prezzo media, ovvero compresa tra i 200 ed i 450 euro, troviamo l’Intel Compute Stick m3-6Y30. La particolarità di questo sistema, rigorosamente Windows 10, è il formato estremamente compatto che ricorda piuttosto da vicino quello di una chiavetta USB. Le dimensioni ne consentono un trasporto veloce, semplice ed agile; è predisposto per poter essere collegato a qualsiasi televisore o monitor: sarà letteralmente come avere un mini ufficio a portata di mano.

Alcune note tecniche: il processore è Intel Core m3-6Y30 con un dual-core con frequenza in turbo massima da 2.2 GHz, associato a 4 GB di RAM e a 64 GB di storage eMMC: questo vuol dire che riesce a reggere anche softwares meno basici, come potrebbero essere quelli necessari ad un’operatività “da ufficio”. Ha, infine, anche due porte USB, una 2.0 e una 3.0, che consentono il collegamento di periferiche esterne come ad esempio tastiera e mouse; inoltre ci sono slot per micro SD per l’espansione della memoria, connettività Bluetooth e Wi-Fi.

L’ultimo prodotto che andremo ad osservare è di fascia alta: da 450 euro a salire. Si tratta di un gioiellino della Lenovo, il Lenovo ThinkCentre M710 Tiny. Del mini PC ha solo l’aspetto: è in realtà un vero e proprio computer in formato estremamente compatto, che monta Windows 10 Home come sistema operativo, con l’opzione della conversione a Windows 10 Pro. Se si opta per la versione con il processore Intel Pentium G4600T, si avranno a disposizione caratteristiche tecniche d’eccellenza, nonostante sia la versione “più economica”. La scheda grafica consente prestazioni ottimali: supporta persino l’esecuzione di Photoshop ed è possibile collegarvi fino a tre monitor in contemporanea. Ha parecchie porte USB 3.0, sia sul fronte che sul retro, e dal punto di vista della connettività ha scheda Wi-Fi ac, Bluetooth 4.0 ed Ethernet.

Post correlati