Prestito per la ristrutturazione della casa: cos’è e come ottenerlo

prestito per ristrutturare casa

Se avete intenzione di ristrutturare casa o fare delle modifiche vi daremo alcune informazioni ed indicazioni sui prestiti per la ristrutturazione della casa e su quali sono i requisiti necessari per poterne richiedere l’attivazione.

Dovete sapere che esistono infatti delle tipologie di mutuo studiato appositamente per assistere i clienti privati che devono fare vari interventi di ristrutturazione o manutenzioni straordinarie alla propria casa. Naturalmente per ristrutturazioni e/o manutenzioni straordinarie si possono intendere sia gli interventi fatti all’interno dell’abitazione che quelli all’esterno. Grazie a queste tipologie di prodotto finanziario è possibile avere delle somme a disposizione per poter affrontare i vari costi di lavorazione. Solitamente l’importo massimo che può essere erogato non è pari al valore totale dell’immobile. Molto spesso infatti non si riescono a far rientrare anche eventuali oneri di progettazione, registrazione ed accatastamento (nel caso in cui vengano realizzate delle modifiche strutturali).

A grandi linee con questa tipologia di finanziamento, si può ottenere fino all’80% calcolato sul valore dell’immobile. Il valore dell’immobile non viene calcolato in base alle condizioni attuali, ma tenendo conto del valore che assumerebbe una volta conclusi tutti i lavori e le migliorie previste.

Questo tipo di prestito può essere richiesto da chiunque abbia intenzione di migliorare la propria casa, di ingrandirla o comunque di riqualificare l’edificio. Attenzione però, farne richiesta non significa averne l’ottenimento. Vediamo dal punto di vista documentale come effettuare la richiesta in banca.

A seconda del tipo di intervento per ottenere un prestito, sarà necessario produrre dei documenti specifici. Ad esempio, se dovete realizzare degli interventi di manutenzione straordinaria, allora il vostro tecnico di fiducia dovrà fare una perizia che certifichi lo stato attuale dello stabile. Avrete bisogno anche del preventivo della ditta che si occuperà dei lavori, del progetto edilizio, della dia e della domanda di autorizzazione edilizia.

Inoltre come tutte le volte che ci si presenta in banca dovrete presentare delle garanzie: un contratto a tempo indeterminato oppure se a tempo determinato, che non abbia durata inferiore rispetto a quella del finanziamento. Solo così potreste ottenere i soldi necessari per la riqualificazione della vostra abitazione.

Se invece il prestito che cercate di ottenere riguarda degli interventi di manutenzione ordinaria,  allora vi basterà il preventivo della ditta che eseguirà i lavori. Anche in questo caso il requisito sempre richiesto è un contratto a tempo indeterminato, oppure se avete un contratto a tempo determinato questo non deve scadere prima dell’estinzione del finanziamento.

Ottenere un prestito dalla banca sembra piuttosto semplice, ma interessi e spese possono variare anche di diversi punti percentuali: molto dipende dall’istituto al quale decidete di rivolgervi. Qualcuno potrebbe anche chiedervi di stipulare una polizza sull’edificio nel caso in cui si registrassero problemi strutturali o crolli in corso di lavorazione.

Il consiglio che possiamo dare è quello di fare un giro nei vari istituti di credito della vostra città e cercare il consulente finanziario che si interfaccia meglio con le vostre esigenze, spiegandovi accuratamente tutte le clausole e la pre-fattibilità dell’ottenimento di un prestito per ristrutturare.