Più colore per i tuoi interni di casa

tinta-per-pareti-come-scegliere-il-colore-adatto-per-gli-spazi-di-casa_NG1_800x600

Spesso ci si trova in salotto a guardare i propri mobili e viene da pensare alla monotonia dell’ambiente. Vien quasi voglia di prendere e cambiare tutto, ma i costi ci riportano alla realtà.
Ci troviamo così a pensare a come potrebbe migliorare la stanza con una nuova disposizione dei mobili, o magari spostando quel quadro, oppure cambiando i tendaggi.
Non ci viene in mente subito che forse la parete con un altro colore potrebbe cambiare completamente l’ambiente, risaltando il nostro arredamento scelto con cura.
Non ci pensiamo, concentrati come siamo sui mobili, eppure le pareti ci possono venire in aiuto.
Una parete imbiancata con una diversa tinta potrebbe ridare nuova vita al nostro arredamento e alla nostra casa, purché la scelta del colore sia corretta.
Come scegliere la tinta giusta per valorizzare i nostri mobili?
Premettiamo innanzitutto che la scelta del colore è una questione di gusto personale, inoltre certi colori non piacciono a tutti.
Poi bisogna decidere come intervenire, se si vuole tinteggiare solo una parete con un colore che stacchi completamente dalle altre pareti o imbiancare tutta la stanza con un colore che si abbini all’arredamento e crei un ambiente armonico. Nel decidere lo stile da dare all’ambiente dobbiamo tenere presente che scegliendo adeguatamente i colori l’ambiente potrà sembrare più spazioso, oppure più caldo e accogliente.
Per risaltare i propri mobili si può scegliere se imbiancare la parete con una tonalità di colore che sia in contrasto con il colore dell’arredamento, o scegliere tonalità e sfumature di colore più chiare che si abbinino armonicamente all’arredo.
La scelta è veramente difficile e ci possono venire in aiuto alcune soluzioni di realizzazioni di ambienti su design di architetti e arredatori, valutando la scelta del colore delle pareti con determinati arredamenti, che si possono ricercare su internet o pubblicate su riviste specializzate.

Ma non basta focalizzarsi solo sull’arredo per rivalutare l’ambiente con la tinteggiatura bisogna porre attenzione anche al colore del pavimento.
Il concetto base è che la tinteggiatura delle pareti deve contrastare il colore del pavimento. Con un pavimento scuro è bene che vi siano tonalità chiare sulle pareti, così da evidenziare la separazione tra superficie orizzontale e verticale. Così come un pavimento bianco si può risaltare se le pareti avranno una tonalità di colore più intensa.
Infine non dobbiamo sottovalutare nemmeno il classico zoccolino battiscopa. Se lo zoccolino è dello stesso colore del pavimento, l’effetto ottico sarà quello di avere una stanza più grande, viceversa se il colore fosse uguale alla parete si avrebbe l’effetto di un ambiente più raccolto.
I colori che si possono avere dal colorificio o dal grande centro per il fai da te sono molti e con diverse sfumature, e grazie al tintometro in dotazione potremo avere l’esatto colore scelto per imbiancare le nostre pareti.

Invece se tinteggiare la parete colorata non vi ha convinto del tutto, o ritenete che per casa vostra ci sono troppi parametri da considerare, perché non pensare ad una parete interamente bianca?

Una parete bianca offre diversi vantaggi.Il bianco rende l’ambiente più luminoso, soprattutto nelle grandi città in cui la luce diretta del sole viene intercettata dai palazzi vicini.
Una parete bianca risalta naturalmente e con eleganza qualsiasi mobile colorato.
Senza dimenticare che il bianco dona una sensazione di ordine e pulito a tutto l’ambiente circostante.
Uno svantaggio delle pareti bianche è che si sporcano facilmente, e la pulizia non è facile, perché lo sporco tende ad infilarsi nelle microporosità della parete.
Se imbiancando la parete si desidera dare più luminosità all’ambiente si dovrà scegliere un prodotto che abbia un bianco luminoso e che l’effetto duri nel tempo.
Che si scelga di tinteggiare una parete con un colore o che si voglia impiegare solamente il bianco per risaltare l’ambiente è importante che si impieghino prodotti di qualità e che garantiscano una stabilità nel tempo e una ottima resa.
Max Meyer, presente nel mercato da oltre 100 anni e nota per la qualità dei suoi prodotti, ha da sempre privilegiato la ricerca per offrire pitture e vernici di alta qualità.
Con la nuova linea di pittura per interni, Max Meyer ha immesso sul mercato un prodotto innovativo, che risponde a diverse richieste degli applicatori professionali e dei privati.
La pittura per interni Max Meyer colorata può essere personalizzata con oltre 1000 sfumature di colore ottenibili con il sistema tintometrico Colour Touch, soddisfacendo così anche le richieste più esigenti, pronta all’uso e con una elevata resa a metro quadrato. Inoltre il bianco ha un elevato punto di luminosità che persiste nel tempo, e che consente l’applicazione di una sola mano per ottenere una buona ed uniforme copertura.
Una caratteristica della pittura per interni Max Meyer è la facile rimozione dello sporco, grazie a speciali additivi che impediscono alle macchie di penetrare.
Quindi per valorizzare il proprio arredamento a volte è sufficiente tinteggiare le pareti, e per avere la certezza di un buon risultato è necessario usare un prodotto di alta qualità.

Post correlati