Come diventare medici in Italia studiando in Albania

pexels-photo-131920_800x592

Ogni anno a settembre si assiste ad una sorta di ecatombe a causa dei test di ammissione di medicina, dove molti studenti vedono infranto il loro sogno di diventare medici. I test italiani sono infatti estremamente selettivi, quindi pochi studenti riescono ad essere ammessi alla facoltà. Questa situazione ha sollevato un vespaio di polemiche, poiché molti sostengono che il diritto allo studio, e di conseguenza l’accesso all’Università di Medicina, non può essere negato a nessuno. Questa però è la situazione in Italia, ma la problematica può essere bypassata andando a studiare all’estero. Fuori dai confini nazionali stanno infatti nascendo università dove si può studiare medicina. L’accesso è molto più facile ed il titolo è assolutamente valido anche in Italia.

Per ovviare alla problematica dell’ammissione alla laurea di medicina l’Università di Roma Tor Vergata, l’Università di Bari e l’Università Statale di Milano hanno fondato l’Università Nostra Signora del Buon Consiglio nel 2004, con sede a Tirana. Non c’è bisogno di imparare l’albanese, poiché i corsi, i libri di testo, gli esami ed i professori sono tutti rigorosamente italiani. Si tratta di una soluzione molto appetibile poiché è possibile conseguire un titolo di medicina all’estero, che ha pieno valore in Italia. Inoltre l’Albania non è lontana, è può essere raggiunta in poche ore.

Per immatricolarsi all’Università Nostra Signora del Buon Consiglio è necessario innanzitutto iscriversi al test di ammissione, secondo le procedure online indicate sul sito dell’ateneo. L’esame è in italiano, e sarà incentrato su materie scientifiche quali matematica, chimica, fisica e biologia. Non ci saranno domande di cultura generale né di logica, inoltre il test è più facile e meno cervellotico rispetto agli esami di ammissione italiani. Il punteggio della prova scritta, che può arrivare ad un massimo di 60 punti, sarà successivamente sommato al voto dell’esame di maturità, che può portare fino ad un massimo di 30 punti. I risultati saranno poi pubblicati sul sito web dell’Università, consultabili da parte di tutti gli studenti.

Chi intende iscriversi all’Università di Tirana dovrà inoltre presentare alcuni documenti al Ministero dell’Istruzione e dello Sport in Albania, per ottenere l’equipollenza del diploma della scuola superiore di secondo grado. Per l’esattezza bisogna presentare: la fotocopia del documento d’identità, la fotocopia tradotta e autenticata del diploma di scuola secondaria di secondo grado, le fotocopie tradotte e autenticate delle pagelle degli anni della scuola secondaria di secondo grado e la fotocopia tradotta e autenticata del documento che attesta di aver sostenuto gli esami di stato. La retta dell’Università ha un costo di 10.000 euro annuale, ma è possibile ottenere l’esonero delle spese tramite delle apposite borse di studio.

Non dimenticatevi di rivolgervi ad un’azienda di traduzioni albanese italiano in grado di offrirvi delle traduzioni professionali di attestati di residenza, titoli di studio o pagelle.

Post correlati