Depilazione: tutte matte per la “brasiliana”. Ecco in cosa consiste

woman-1822437_1280_800x534

Non esiste più stagione quando si tocca l’argomento depilazione. Quella che una volta era, infatti, una pratica piuttosto noiosa legata alla prova costume ed alla bella stagione, oggi è diventata una vera e propria mania a quattro stagioni. E diciamola tutta… non riguarda più soltanto le donne ma anche gli uomini, soprattutto coloro che praticano sport o vanno in palestra per sfoggiare al meglio i muscoli.

Ma se per gli uomini è un’alternativa di cui possono anche fare a meno, per le donne l’argomento depilazione è senza alcun dubbio molto delicato e molto spesso anche doloroso. Lo sanno bene tutte quelle ragazze che periodicamente devono recarsi dall’estetista a fare cerette anche nelle aree inguinali per poter sfoggiare un bel bikini o per presentarsi pulite ed in ordine ad un incontro galante.

Ma qual è la tecnica più amata per questo genere di situazioni? Stando a quanto riportato su FidelityDonna, è la brasiliana a vincere il primo posto quando si tratta di depilazione femminile inguinale. Si tratta infatti di una tecnica di depilazione, parziale o totale, dedicata proprio alle aree intime e che permette di ottenere un risultato davvero gradevole.

La brasiliana per eccellenza viene effettuata con la ceretta ma c’è chi preferisce sottoporsi a trattamenti differenti fra cui l’epilazione laser, quella a luce pulsata ed ancora chi opta per il classico, vecchio ed intramontabile rasoio, passando per le più moderne creme depilatorie.

Il risultato finale in media dura per circa un mese anche se molte donne preferiscono ripetere il trattamento ogni tre settimane. Il costo? Beh dipende molto dal centro estetico a cui vi rivolgete, dai prodotti usati e dalla professionalità dell’estetista: in ogni caso può aggirarsi dai 20 ai 50 euro a seduta. Decisamente più alto è il costo se si effettua l’epilazione a luce pulsata.

Come viene fatta la ceretta brasiliana

Come abbiamo già detto, la ceretta resta la tecnica più usata quando si parla di brasiliana. Oggi però esistono numerose alternative alla classica cera a caldo: ad esempio la pasta di zucchero, ottenuta con acqua, zucchero e un po’ di succo di limone. Cosa cambia rispetto alla cera a caldo? Anziché il classico strappo a secco, con la pasta di zucchero viene effettuato il “tiraggio” a pelle tesa.

Consigli

 Anche se per molte donne è scontato, è bene sapere che il momento migliore per concedersi una depilazione brasiliana è il periodo successivo al ciclo mestruale. Il motivo è da ricercarsi nella minore sensibilità della pelle inguinale.

Un paio di giorni prima della depilazione e successivamente al trattamento è vivamente consigliata l’applicazione di creme idratanti e lenitive al fine di prevenire e calmare eventuali bruciori e rossori che potrebbero comparire. A tal proposito è bene scegliere prodotti senza alcool o profumi perché potrebbero causare l’effetto opposto.

Infine, per quanto riguarda il fai da te… beh forse è meglio lasciar perdere! Si tratta di una zona talmente delicata e sensibile che non vale la pena rischiare. Meglio rivolgersi a delle professioniste che sapranno in pochi minuti regalarvi un look impeccabile.

Vantaggi

Il primo vantaggio è legato all’aspetto; come abbiamo già detto la maggior parte delle donne si sottopone alla depilazione brasiliana per una questione puramente estetica: i peli di troppo anche in quelle zone non sono mai affascinanti ne sensuali, soprattutto per chi è in una fase di seduzione. Il secondo vantaggio è l’igiene: non c’è dubbio, infatti, che a seguito della brasiliana sarà più facile pulirsi e igienizzare tutta l’area. Dopo le prime volte, inoltre, non sarà più nemmeno tanto doloroso… dunque non resta che provare!