Depilazione laser: tecnica definitiva per la rimozione dei peli

depilazione laser

Come eliminare i peli superflui definitivamente? L’epilazione laser è la risposta giusta

Per realizzare questo articolo ci siamo avvalsi dell’aiuto e della competenza di Paola Giovannelli, estetista e titolare dell’omonimo centro estetico, uno dei pochi centri specializzati nella depilazione laser Grosseto, dove Paola esercita la sua attività.

Paola ci spiega che la depilazione laser o epilazione, per utilizzare il termine coretto, consiste in un trattamento di svariate sedute (indicativamente una decina), volte a rimuovere progressivamente i peli superflui nella zona trattata ed impedirne la ricrescita.

Questa moderna tipologia di trattamento è sempre più richiesta dalle donne ma, anche gli uomini non sono da meno. Secondo recenti statistiche, infatti, entrambi i sessi dichiarano che un’eccessiva presenza di peluria provochi momenti di forte imbarazzo ed insicurezze. È quindi il fattore estetico il motivo principale per cui, un numero sempre più elevato di persone, ricorre all’epilazione laser.

Il meccanismo di funzionamento è abbastanza semplice da capire. Il fascio di luce emesso dal manipolo ha come bersaglio la melanina presente nel bulbo pilifero. Il raggio laser che colpisce il bulbo, è direttamente assorbito dalla melanina in esso presente. L’energia luminosa emessa produce calore (o energia termica) che  provoca una vera e propria esplosione, o per meglio dire l’eliminazione, delle cellule presenti nel bulbo pilifero, in modo tale da impedirne la ricrescita in futuro.

Quanti tipi di laser esistono?

Per ottenere risultati soddisfacenti è necessario utilizzare esclusivamente laser ad impulso lungo, in quanto quelli q-swith, o a breve impulso, non sono efficaci. Esistono diverse tipologie di laser ad impulso lungo, tutti egualmente indicati per la depilazione permanente:

  • alessandrite
  • nd-Yag
  • laser a diodi
  • luce pulsata

Quali sono i fattori che influenzano l’efficacia della depilazione?

Sono vari gli elementi che influenzano l’epilazione definitiva, nello specifico:

  • la fase di crescita del singolo pelo;
  • il colore del pelo;
  • la profondità del follicolo;
  • la zona del corpo interessata;
  • la tipologia di depilazione adoperata sino a quel momento;

Esclusivamente un operatore qualificato ed esperto è capace di valutare questi fattori e stabilire, din conseguenza, la tipologia di laser più indicata ed il numero di sedute necessarie per ottenere un risultato impeccabile.

Quanto dura ogni singola seduta?

La durata della seduta dipende in particolar modo dalla dimensione della zona da trattare. Può durare da qualche minuto appena a più di un’ora.

Quante sedute sono necessarie?

Considerato che il laser agisce efficacemente nei bulbi dei peli che si trovano in fase anagen, ovvero la fase di crescita attiva, è necessaria più di una seduta per neutralizzarli tutti. I peli, infatti, non crescono al unisono, anche se la zona è la stessa. Il laser, dunque, distrugge esclusivamente i peli in fase anagen, mentre per i restanti, i cosiddetti dormienti, sarà necessaria una nuova seduta.

Tra una seduta e l’altra, si consiglia di lasciar trascorrere uno o due masi di tempo.

Consigli utili pre seduta

Si consiglia di non esporre la pelle ai raggi solari o ai raggi uv delle lampade abbronzanti, il rischio è che compaiano delle macchie sulla pelle.

È preferibile non fare la ceretta o rimuovere i peli con le pinzette, mentre è possibile utilizzare lamette manuali o rasoi elettrici che garantiscono comunque la presenza del bulbo nel follicolo. Infine si sconsiglia di schiarire i peli prima del trattamento.

Come avviene il trattamento

Come abbiamo già spiegato sopra, la luce laser raggiunge il bulbo attraverso un manipolo. Quest ultimo è dotato di punta raffreddata per evitare possibili scottature. Il trattamento non è doloroso, nel mentre si avverte un leggero pizzicore ma, nulla di insopportabile. I più sensibili possono ricorrere a creme anestetiche da applicare alcune ore prima della seduta.

Consigli post trattamento

Dopo la seduta è possibile notare un leggero arrossamento in corrispondenza della zona trattata ma, scomparirà nel giro di qualche ora.

Non è possibile esporre la pelle ai raggi solari per 5/6 giorni dopo il trattamento, questo sempre per evitare la comparsa di macchie antiestetiche sull’epidermide.

Quali sono i limiti dell’epilazione laser?

Non risulta essere efficace sui peli bianchi o comunque particolarmente chiari. Specifichiamo inoltre che la depilazione laser è sconsigliata su pelle abbronzata o in contemporanea a cure con farmaci fotosensibilizzanti, come ad esempio quelli a base di cortisone.

Post correlati