Cucine a scomparsa per arredare un monolocale

mini-cucine_NG8_800x549

L’arredamento di un monolocale spesso richiede una grande attenzione ed un certo senso della misura. In un monolocale, infatti, bisogna calcolare ogni cm per fare in modo che rimanga sufficiente spazio per muoversi e per le attività della vita quotidiana.

Per fortuna oggi sempre più designer pensano a chi deve abitare in spazi piccoli e quindi ha bisogno di mobili e di soluzioni su misura, che permettano di sfruttare in maniera intelligente il poco spazio a disposizione in modo da poterlo vivere al meglio.

Per arredare un monolocale in modo ideale bisogna cercare quindi dei mobili piccoli, che si sviluppino soprattutto in alto e che sfruttino al meglio lo spazio. Via libera, quindi, a mensole, scaffali che si sviluppano in altezza più che in larghezza: qui possono trovare spazio i libri e le riviste.

Il letto contenitore è sempre una soluzione ideale per risparmiare lo spazio, in quanto può diventare un semplice armadio orizzontale nel quale riporre vestiti, borse, libri, coperte, piumini e trapunte che non trovano spazio altrove.

Per arredare al meglio è utile anche fare ricorso alle trasparenze: vetro al posto delle pareti, librerie sottili per dividere la zona pranzo da quella dove si dorme, in modo da dare un tocco di privacy all’ambiente. Anche le luci possono fare la differenza, così come i colori: meglio optare per una soluzione unica (tutto il monolocale dipinto dello stesso colore) possibilmente pastello, evitando le tinte scure.

In ogni caso, uno degli elementi fondamentali della casa è la cucina e per il monolocale può diventare un problema. Una soluzione ottimale, in questo caso, è quella delle cucine a scomparsa che sono una delle grandi novità nell’arredamento delle case piccole.

Ideale per chi ama lo stile minimalista (ma ve ne sono anche alcune che si ispirano allo stile country o industriale, nonché classico) la cucina a scomparsa non è altro che un cucinino che quando non viene usato si chiude dentro un armadio, diventando così un arredo minimal e semplice, discreto ed elegante.

In questo modo, la cucina ‘entra’ nel monolocale in modo intelligente, risparmiando spazio e non bisogna sottovalutare l’effetto che fa la cucina a scomparsa una volta chiusa: in pratica è come trovarsi nel salotto, la cucina si è trasformata… in un armadio. Le cucine a scomparsa sono pensate per i piccoli spazi, per chi deve necessariamente fare i conti con i metri a disposizione ma non vuole rinunciare ad una cucina di design, elegante e pratica.

Post correlati