Cosa fare a Toronto?

Toronto è la capitale dello stato canadese dell’Ontario, e si trova sulle rive settentrionali dell’omonimo grande lago. Sebbene non sia la capitale del Canada (che è Ottawa), si tratta della più grande città della nazione, con i suoi due milioni e settecentomila residenti.

Toronto è una meta molto popolare per chiunque venga in Canada, rappresentando senz’altro una destinazione per viaggi d’affari internazionali. Infatti è il principale centro finanziario del paese, sede delle principali banche e del Toronto Stock Exchange, nonché di un’economia diversificata e ricca.

La maggior parte delle grandi società canadesi ha sede qui. La città però è anche una grande meta turistica: infatti attrae oltre 25 milioni di turisti ogni anno, anche grazie alle sue molte attrattive, iniziative culturali, attività di intrattenimento e nel settore dello spettacolo, e così via. Si tratta essenzialmente della vera metropoli del Canada.

Visitare Toronto

Chi si ferma in città apprezza la sua architettura moderna ed avveniristica, ricca di palazzi e grattacieli, a partire dalla famosa CN Tower, una delle più alte strutture autoportanti al mondo. La città è sede di un grandissimo acquario (il Ripley’s Aquarium), e di diversi musei e gallerie d’arte; è famosa anche per lo shopping.

Da Toronto è possibile esplorare anche le bellezze naturali che la circondano, e da qui partono diversi itinerari di visita per l’intero Canada orientale. Per i visitatori stranieri, arrivare a Toronto significa quasi sempre passare per l’aeroporto internazionale di Pearson, ben collegato con il resto del mondo.

Tuttavia, i cittadini statunitensi ed i turisti che stanno visitando gli Stati Uniti del nord-est possono anche giungere a Toronto per via di terra; da Buffalo (nell’estremità settentrionale dello stato di New York) si tratta di un viaggio in auto di appena due ore, che per di più passa in prossimità delle celeberrime cascate del Niagara.

Per entrambe queste modalità di arrivo di visitatori stranieri è necessario passare le formalità di frontiera.

Nel caso di cittadini di paesi per i quali le autorità canadesi non richiedono l’emissione di un visto, che arrivano in aereo, è sufficiente che il viaggiatore si munisca di un’eTA (electronic Travel Authorization, o autorizzazione elettronica di viaggio).

Per la richiesta dell’eTA, occorre avere a portata di mano:

  • il proprio passaporto, il cui numero andrà indicato con assoluta esattezza,
  • una carta di credito o di debito per pagare la procedura,
  • un indirizzo di posta elettronica per ricevere la conferma.

Se invece si arriva via terra o per nave, l’eTA non è necessario, basta il passaporto.

Una procedura semplice e veloce

Si possono ottenere utte le informazioni sull’eTA a questo indirizzo https://eta-canada.it/eta-canada-in-dettaglio/. Per richiedere l’autorizzazione, basta seguire poche, semplici istruzioni, pagare il costo della procedura tramite carta di credito, e si riceverà in brevissimo tempo la conferma per posta elettronica.

L’eTA dura cinque anni, o fino alla scadenza del passaporto. In conclusione, visitare Toronto arrivando direttamente dall’Europa richiede sì lo svolgimento di questa procedura, che però è molto semplice e veloce.

Post correlati